Tag Archive | "alessandro cochi"

Tags: , , , , , , , , , , , , , ,

ROMA INTITOLA IMPIANTO SPORTIVO A RAIMONDO VIANELLO

Pubblicato il 19 novembre 2010 by redazione

Lunedì prossimo a Roma si svolgerà una cerimonia per intitolare l’impianto sportivo comunale Savio in via Norma 9 all’attore Raimondo Vianello, recentemente scomparso. All’iniziativa, organizzata dal Campidoglio, sarà presente il sindaco di Roma Gianni Alemanno, Virginia Vianello e, tra gli altri, Alessandro Cochi, Umberto Broccoli, Gianni Petrucci, Pippo Baudo, Lina Wertumuller, Dino Zoff, Simone Inzaghi, Giancarlo Fisichella, Giorgio Pasotti. Al termine della cerimonia si disputerà un incontro tra la nazionale attori e una squadra composta da ex calciatori, sportivi e rappresentanti di Roma Capitale. La partita sara’ giocata sul campo ”Stefano Fiorentini” che verrà inaugurato subito dopo l’intitolazione dell’impianto. Saranno presenti anche i giocatori della ”Sa.Mo” squadra dilettantistica fondata da Raimondo Vianello e tesserati ed ex tesserati della SS Lazio e della AS Roma.

Comments (0)

Tags: , , ,

BOCCE, NUOVO CENTRO TECNICO FEDERALE AL TORRINO

Pubblicato il 21 marzo 2010 by redazione

Apre i battenti con il Centro Tecnico Federale del Torrino, inaugurato sabato, una vera e propria cittadella dello sport delle bocce, struttura d’avanguardia a livello internazionale per la popolare disciplina che conta in Italia oltre 130.000 tesserati. La struttura, che sorge su un’area di 35 mila metri quadri e dispone di 24 campi di gioco, è stata inaugurata dal sindaco di Roma, Gianni Alemanno, dall presidente del CONI, Gianni Petrucci, dal presidente della Federazione Italiana Bocce, Romolo Rizzoli e dal delegato cittadino allo sport, Alessandro Cochi.

Comments (0)

Tags: , , ,

DOMENICA 14 MARATONA DI SOLIDARIETA’ PER HAITI

Pubblicato il 10 marzo 2010 by redazione

Sono in arrivo a Roma 100 bambini haitiani e la Capitale li accoglie con una gara di solidarietà, organizzata dall’Alleanza Sportiva Italiana (ASI) in collaborazione con la onlus “Happy Family, Ovunque Ancora”. Domenica 14 marzo partirà da piazza del Popolo la maratonina “CorriHaiti”: 5 chilometri la competitiva lungo le strade del centro, 3 la corsa amatoriale, con arrivo sempre a piazza del Popolo. L’iscrizione costerà 10 euro per la gara agonistica e 6 per l’amatoriale. Il ricavato contribuirà al “Progetto Haiti” della Croce Rossa Italiana a sostegno dei bambini, malati e non, portati in Italia per sei mesi (spese mediche, vestiti, interpreti…). In pratica, chi corre dona due euro per ogni chilometro. Alla partenza ci saranno grandi dello sport come testimonial: Nino Benvenuti, Franca Fiacconi, “Bibi” Battistelli, Umberto Risi, Giuliana Salce. Con loro, il delegato allo sport del Campidoglio, Alessandro Cochi. Lo start lo darà il comico Riccardo Rossi. La maratonina ha il patrocinio del Ministero delle Pari Opportunità, del Comitato Provinciale della Croce Rossa Italiana di Roma e del Comune di Roma. Oltre che un aiuto concreto ai bambini haitiani – sottolineano gli organizzatori – è anche “un modo per ricambiare l’attenzione e la solidarietà ricevuta dall’Italia da parte di tutti i paesi del mondo in occasione del terremoto in Abruzzo”. Le iscrizioni sono aperte sul sito www.alleanzasportiva.it (da consultare anche per i dettagli dell’evento), ma si paga esclusivamente al ritiro dei pettorali, venerdì 12 e sabato 13 a piazza del Popolo, dalle 10 alle 19 presso gli stand della maratonina. Per informazioni e per pre-iscriversi, chiamare lo 06-69920228 o il 338-8352344.

Comments (0)

Tags: , , , , , ,

LO STADIO FLAMINIO PRONTO PER IL SEI NAZIONI DI RUGBY

Pubblicato il 30 gennaio 2010 by redazione

Trenta moschettieri tra i quali perfino un principe figiano (Manoa Vosawai del Monte Parma) , per dire basta con le onorevoli sconfitte ed un Sei Nazioni da protagonisti, nonostante la mancanza di un fenomeno come il capitano Sergio Parisse. E’ un’Italia del rugby reduce dal ‘cucchiaio di legno’ (ovvero zero vittorie) dell’anno scorso ma anche decisamente ottimista (‘vinceremo presto il Sei Nazioni, diciamo entro il 2015′, parola del presidente della Fir Giancarlo Dondi che quest’anno vuole ‘prendersi tre belle soddisfazioni’) quella che si appresta a vivere l’avventura del 2010.
L’esordio e’ da far tremare i polsi, in casa dell’Irlanda del grande Brian O’Driscoll, campione in carica e per i bookmakers favorita anche stavolta, ma non per questo – e’ il clima azzurro – bisogna perdersi d’animo, anzi. Nel Sei Nazioni l’Italia dal 2000 ad oggi ha vinto 7 partite su 50 e non c’e’ ancora stato un successo sugli irlandesi, che pero’ prima o poi dovranno cedere: magari al Mondiale, cosi’ Azzurra conquisterebbe uno storico passaggio ai quarti. Intanto e’ bene non perdere l’abitudine alle battaglie.
‘L’anno scorso siamo andati male – dice il presidente Dondi – ma era un anno dispari. Noi di solito ci esprimiamo meglio in quelli pari. Il nostro e’ uno sport di combattimento e bisognare dare il massimo di se stessi. Siamo in grado di farlo, e anche i giocatori ci credono. Per questo dico che quest’anno possiamo prenderci tre belle soddisfazioni. Ogni partita fa storia a se’ e in campo dobbiamo andare sempre con lo spirito vincente’.
Il ct Nick Mallett, che oggi convocando i 30 giocatori per l’Irlanda ha confermato in blocco il gruppo con cui aveva lavorato negli ultimi mesi, ricco di stranieri ed equiparati, garantisce che sara’ cosi’, ‘perche’ dai test match di novembre vedo nei miei uno spirito diverso, con gente che ha preso confidenza. Sono sicuro che, dopo le delusioni dell’anno scorso, in questo 2010 riusciremo a far vedere ai tifosi la nostra crescita: possiamo vincere una o due partite’.
Ma che succede al movimento se il rugby italiano non entra con Aironi e Benetton nella Celtic League? ‘Non capisco perche’ proprio adesso hanno scoperto (il Board della lega n.d.r.) di avere bisogno di piu’ soldi’, e’ la risposta di Dondi, riferita alla richiesta di ulteriori garanzie fatta dal comitato che deve dare il definitivo via libera agli italiani.
Di sicuro c’e’ che la nazionale continua a piacere e trainare il movimento, sponsor compresi, attirando anche un nuovo broadcaster di lusso come Sky, pronta ad invadere il Flaminio con ben 16 telecamere per trasmettere in alta definizione i match degli azzurri. E proprio lo stadio e’ stato uno degli argomenti al centro dei discorsi fatti oggi in Campidoglio. Il sindaco della capitale Gianni Alemanno ed il suo delegato Alessandro Cochi hanno garantito che i lavori di ampliamento (‘diciamo raddoppio – ha puntualizzato Cochi -, visto che si passera’ da 24mila a 41mila posti’), verranno avviati e poi terminati entro il 2012, permessi delle sovrintendenze interessate (belle arti ed ambiente) permettendo. Non hanno pero’ chiarito cosa succedera’ se i pareri dovessero essere negativi, fermo restando che la Fir ha fatto capire di non gradire l’ipotesi di giocare all’Olimpico.

Comments (0)

Tags: , , ,

RUGBY: DONDI, FLAMINIO DIVENTERA’ STADIO UNICO AL MONDO

Pubblicato il 22 gennaio 2010 by redazione

 ''Il Flaminio? Sono certo che potra'diventare in breve tempo, grazie anche alla valorizzazione dei ritrovamenti archeologici dal lato della Tribuna Coperta, uno
stadio unico sulla scena internazionale''.Lo ha detto il presidente della federazione italiana rugby Giancarlo Dondi al termine dell'incontro che avuto oggi con il
Sindaco di Roma Gianni Alemanno ed esponenti dell'amministrazione capitolina sul tema dello stadio Flaminio che, per mantenere il Sei Nazioni, dovra' essere portato a
41mila posti entro un paio d'anni (altrimenti gli azzurri dovranno emigrare, come ha stabilito il 'Board' del torneo).''L'incontro con Alemanno e' stato molto cordiale e
costruttivo - ha detto ancora Dondi -. Abbiamo affrontato in particolare i temi dell'approvazione definitiva dei lavori e della tempistica di realizzazione degli stessi. Ho molto
apprezzato la disponibilita' del sindaco, del delegato allo sport Alessandro Cochi e di tutti i dirigenti interessati al
progetto di ampliamento del Flaminio. Sono certo che potra'diventare uno stadio unico sulla scena internazionale''.Ma l'iter per l'ampliamento dell'impianto, sottoposto anche a
particolari vincoli, sara' davvero cosi' veloce? ''Siamoconsapevoli della difficolta' dei processi che si dovranno mettere in atto per realizzare un'opera tanto importante e
complessa - ha risposto Dondi - ma ci conforta la certezza che,dopo mesi di incontri con l'Amministrazione, tutte le parti
interessate abbiano dimostrato di voler spingere, come e'costume del nostro sport, nella stessa direzione''.I lavori per l'ampliamento del Flaminio potrebbero durare due
anni, e per questo gli azzurri nel 2011 e 2012 potrebbero giocare le partite interne del Sei Nazioni allo stadio Olimpico, anche se bisognera' 'armonizzare' i loro impegni con quelli di
Roma e Lazio.

Comments (0)

Tags: , ,

LA LAZIO FESTEGGIA I SUOI 110 ANNI

Pubblicato il 11 gennaio 2010 by redazione

La societa’ sportiva Lazio compie 110 anni e ha festeggiato l’anniversario della sua fondazione  nel salone d’Onore del Coni a Roma. Presenti alla cerimonia, oltre ai dirigenti della societa’, il sindaco di Roma Gianni Alemanno, il delegato capitolino allo sport Alessandro Cochi e il presidente del Coni Giovanni Petrucci. ‘La Lazio e’ la prima polisportiva al mondo per numero di sezioni e rappresenta una realta’ importante dello sport italiano – ha detto Petrucci – e devo dire che i suoi dirigenti sono stati bravi perche’ non e’ facile ricostruire una polisportiva, soprattutto in questo momento di crisi’. ‘Sono commosso ad essere qui – ha detto Alemanno – e sono anche profondamente convinto che la la Carta dello sport sia decisiva per la vita sociale. Dobbiamo, infatti, puntare sul messaggio di solidarieta’ ed educativo che veicola lo sport.
Perche’ quest’ultimo insegna a passare dall’antagonismo all’agonismo che significa competizione leale. E per fare questo – ha aggiunto – ci vogliono uomini e comunita’ come quella della Lazio’. Il sindaco ha parlato poi anche di Olimpiadi: ‘Abbiamo il sogno delle Olimpiadi – ha spiegato – e per far si’ che questo momento sia vissuto al meglio ci vuole impegno non solo a livello di strutture e impianti ma anche morale’.
Durante la cerimonia sono stati poi premiati gli atleti che hanno segnato la storia della societa’ sportiva Lazio, appartententi a diverse categorie quali nuoto, basket, scherma, calcio, karate, pallanuoto. Tra i premiati il portiere Angelo Peruzzi e il nuotatore e poi attore Carlo Pedersoli, meglio noto con il nome di Bud Spencer.

Comments (0)

Advertise Here

Le nostre immagini

Vedi tutte le immagini

Advertise Here

Sondaggio

TI PIACE LA STATUA DEDICATA A GIOVANNI PAOLO II IN PIAZZA DEI CINQUECENTO A ROMA?

View Results

Loading ... Loading ...

Previsioni Meteo

NEWSLETTER

CALENDARIO

agosto: 2017
L M M G V S D
« giu    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031