Tag Archive | "daniela valentini"

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

REGIONALI DEL LAZIO 2010, LISTA DEL PARTITO DEMOCRATICO

Pubblicato il 24 marzo 2010 by redazione

ROMA E PROVINCIA
Esterino Montino,
Bruno Astorre,
Daniela Valentini,
Giovanni Carapella,
Cristiana Alicata,
Piero Ambrosi,
Carla Baffari,
Augusto Battaglia,
Massimiliano Bottaro,
Maria Grazia Bracci,
Elisabetta Canitano,
Grazia Caporale,
Francesco Dalia detto Franco,
Alessio D’Amato,
Tonino D’Annibale,
Marzia De Cesare,
Eleonora De Venuti,
Mario Di Carlo,
Marco Di Stefano,
Veronica Dolfi,
Gabriella Federici,
Daniele Fichera
Enzo Foschi detto Enzo
Simone Gargano,
Samantha Lavigne,
Carlo Lucherini,
Claudio Mancini,
Mario Mei,
Salvatore Morgese,
Manuela Movizzo,
Katiuscia Panatta,
Fabrizio Panecaldo detto Panebianco,
Tiziana Parroni,
Federica Piteca  ,
Umberto Ponzo, detto Carlo ,
Livio Ricciardelli,
Iris Rosatelli,
Nicola Sabia,
Maria Pia Saccucci ,
Sara Santarcangelo,
Maria Antonietta Siino,

LATINA:
Domenico Di Resta,
Claudio Moscardelli,
Sandro Bartolomeo,
Silvia Aceto,
Barbara Petroni,

FROSINONE
Mauro Buschini ,
Francesco Scalia,
Stefano Vitale,
Alessandra Galasso,
Ludovica Mazzella,

RIETI
Annamaria Massimi,
Mario Perilli

VITERBO

Angelo Cappelli,
Enrico Panunzi,
Giuseppe Parroncini,

Comments (0)

Tags: ,

DANIELA VALENTINI, “MI DISPIACE CHE TANTI COLLEGHI CHE HANNO LAVORATO IN CONSIGLIO REGIONALE NON POSSONO PARTECIPARE ALLE ELEZIONI”

Pubblicato il 18 marzo 2010 by redazione

Nata e cresciuta a Roma, Daniela Valentini è mamma e nonna, sposata con un vigile del fuoco ha cinque figli e tre nipoti.Inizia il suo impegno con il volontariato per i disabili nelle comunità cristiane di San Paolo. Lavora per l’emancipazione femminile impegnandosi per il referendum sul divorzio e l’apertura di asili nido e consultori. Negli anni ottanta diventa Presidente della XVII circoscrizione, prima donna ad ottenere tale incarico. Consigliera comunale, Presidente dell’AMA e Assessore al commercio nella prima giunta Veltroni. Attualmente ricopre l’incarico di Assesssore all’agricoltura della regione lazio.

Zerosei news: On. Valentini, cosa pensa dell’esclusione della lista PDL del Lazio . Si tratta di una manovra orchestrata o di irregolarità oggettive che non potevano non essere rilevate?

On. Valentini: è un problema e mi dispiace molto che tanti colleghi che hanno lavorato in Consiglio regionale non possono partecipare a queste elezioni. Credo però che non si possa parlare di ‘manovra orchestrata’, perché le regole sono state disattese. Questa è una voce messa in giro per confondere gli elettori e deviare l’attenzione, come del resto la Pdl è abituata a fare. Credo piuttosto che la mancata consegna delle liste Pdl di Roma e provincia sia la prova lampante di un partito alla presa con fratture interne, tali da non trovare un punti di unione nemmeno sui nomi da inserire nelle liste. D’altra parte se le regole esistono, ed esistono per tutti i cittadini, è bene vengano rispettate. E, almeno in questo, la politica dovrebbe essere d’esempio. Purtroppo, ancora una volta, il partito al governo ha dato prova contraria, non rispettando i termini di legge e, per giunta, cambiandoli a suo favore.

Zerosei news: il decreto “interpretativo salva liste” emanato dal governo, ha suscitato numerose proteste, cosa propone affinché tutto  questo non si ripeta?

On. Valentini: l’imperativo deve essere il rispetto delle regole. È impensabile di stravolgerle perché non si è stati all’altezza di osservarle: ne va della credibilità della politica e della fiducia che i cittadini hanno nei rappresentanti che sono chiamati a scegliere. E poi credo che, a livello generale, la politica abbia bisogno di recuperare il rapporto con i propri elettori e questo può avvenire solo attraverso la serietà, l’impegno, la concretezza dell’azione amministrativa, la trasparenza e la presa di responsabilità, senza aver bisogno di ricorrere a capri espiatori.

Zerosei news: se dovesse riuscire a superare la prova elettorale e a riottenere il seggio alla Pisana, quali saranno le priorità programmatiche che intende portare avanti?

On. Valentini: sicuramente il lavoro già avviato. In questa legislatura tanto è stato fatto e occorre proseguire su questa strada per vedere concretizzate le azioni programmatiche intraprese, non solo in agricoltura ma anche negli altri settori. Cinque anni sono utilissimi ad impostare il lavoro ed avviarlo. Nel prossimo futuro vorrei veder fiorire tutti i frutti di questa buona politica.

Zerosei news: ci dica almeno tre motivi per convincere gli elettori a non votare lo schieramento che si contrappone al suo?

On. Valentini: In realtà, preferirei soffermarmi sul perché votare PD e sostenere Emma Bonino. Il PD è un grande progetto riformista, in grado di unire il paese e non per dividerlo. Noi non parliamo di contrapposizione o di nemici politici; tantomeno del partito dell’amore e quello dell’odio. Per uscire dalla crisi, l’Italia non ha bisogno di ulteriori spaccature, ma di una forza politica che sappia unire sotto un unico ‘cappello’ le priorità dei cittadini.E poi quella di Emma è una candidatura autorevole in grado di favorire il dialogo tra le forze in campo, progressiste, ambientaliste e anche del mondo cattolico.

Zerosei news: cosa può fare la Regione per cercare di dare una risposta all’emergenza occupazionale che riguarda i giovani ma anche i meno giovani?

On. Valentini: beh, la Regione può fare tanto. I giovani rappresentano il nostro futuro e per questo devono essere al centro dell’agenda politica. Nella mia esperienza regionale ho toccato con mano quanto i ragazzi abbiano bisogno di essere sostenuti nel proprio percorso di crescita professionale. Attraverso il Programma di Sviluppo Rurale 2007/2013, ho puntato molto sui giovani e sulle donne, stanziando risorse pari a 180 milioni di euro per creare nuove imprese guidate da giovani e donne. Grazie a questi fondi, le stime ci dicono che saranno oltre 2000 le nuove imprese che potremmo sostenere con il PSR e che possono divenire solide concrete e competitive. A fronte di questo input, entusiasmante è stata la risposta dei giovani. In tanti hanno partecipato ai bandi e, al momento, sono stati consegnati loro circa 600 atti di concessione per l’avvio di nuove imprese agricole e che permetteranno un investimento complessivo di oltre cento milioni di euro.

Zerosei news: esiste una ricetta per migliorare la qualità dei servizi sanitari offerti ai cittadini della nostra Regione?

On. Valentini: quest’amministrazione regionale ha lavorato moltissimo per di risanare il buco nella sanità lasciatoci in eredità in eredità. In questa 5 anni è stato coperto il debito pregresso di circa 10 miliardi, è stata riorganizzata la rete ospedaliera; abbiamo abbattuto gli sprechi, riformato il sistema delle Asl e aumentato i controlli per una maggiore trasparenza, cosa che è stata del tutto assente nella precedente amministrazione. Certo, il settore ha ancora bisogno di molti interventi come ad esempio costruire una rete di presidi e servizi medici territoriali al fine di alleggerire le liste di attesa, ma credo che il percorso intrapreso sia quello giusto per garantire ai cittadini la qualità del servizio sanitario.

Zerosei news: cosa consiglia a quegli elettori incerti che solo all’ultimo momento decidono quale schieramento e quale candidato votare?

On. Valentini: gli consiglierei di informarsi. Non solo attraverso la stampa, ma anche attraverso i siti internet dei candidati. Informarsi sui programmi e sui temi che più ci stanno a cuore. Pensiamo alla sanità, al nucleare, alle politiche sociali…Ci sono molti temi che fanno la differenza tra uno schieramento ed un altro, e per questo occorre andare alle urne consapevoli. E poi ci sono le persone di cui ci fidiamo e che possono essere validi interlocutori con cui confrontarsi. Inoltre, bisogna avere fiducia in un futuro di rinnovamento e questo non lo può garantire una sola persona come vorrebbe farci credere il Capo del Governo.

Comments (0)

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

VOLTI DELLA TV E DELLA SOCIETA’ CIVILE NELLA LISTA POLVERINI

Pubblicato il 28 febbraio 2010 by redazione

I rappresentanti della Lista ‘Renata Polverini Presidente’ hanno presentato al Tribunale di Roma l’elenco dei candidati alle prossime elezioni regionali. Capolista la giornalista di Rai News 24 Maria Zezza (detta Mariella), seguita dal medico dell’ospedale Forlanini Massimo Martelli e dall’attrice Maria Pamela Villoresi. Rappresentato anche il mondo dello sport  con Ettore Viola, figlio di Dino e Mario Brozzi, ex medico della Roma. In lista anche Maria Domenica Giaccari (detta Mimma) delle Acli, Olimpia Tarzia (detta Tarsia) del ‘Movimento per la Vita’ e l’ex comandante dei vigili del fuoco Luigi Abate (detto Abbate). Non mancano poi i volti noti della politica come Gianfranco Bafundi, Gilberto Casciani e Francesco Saponaro. In lista anche Umberto Nardinocchi, ex movimento ‘Delfino’ e gli ex sindaci Gianfranco Gatti, Angelo Miele e Antonio Paris. C’e’ anche l’omonima di una candidata Pd, Daniela Valentini. Ecco l’elenco completo dei candidati della Lista Renata Polverini Presidente alle prossime elezioni regionali
Maria Zezza
Massimo Martelli
Maria Pamela Villoresi
Viola Ettore
Maria Domenica Giaccari
Olimpia Tarzia detta Tarsia
Luigi Abate detto Abbate
Gianfranco Bafundi
Alessandro Battilocchio
Andrea Bernaudo
Donatella Boccali
Mario Brozzi
Gilberto Casciani
Fabrizio De Jorio
Angelo De Nicola
Valeria Giuseppa Gangemi
Gianfranco Gatti
Franca Grimaldi
Paola Guerci
Nicola Illuzzi
Maria Catena Ingria
Ferdinando Lupi
Alessandro Mauro
Giuseppe Melpignano
Angelo Miele
Francesco Miscioscia
Umberto Nardinocchi
Pino Palmieri
Nicodemo Panuccio
Antonio Paris
Rocco Pascucci
Maurizio Perazzolo
Giustina Ratto
Francesco Saponaro
Renato Sodano
Claudio Tedeschi
Rosalba Trabalzini
Daniela Valentini
Antonfrancesco Venturini
Alessandro Vicari
Alessandro Zurli

Comments (0)

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

VIA LIBERA DELLA DIREZIONE ALLE LISTE DEL PD PER LE REGIONALI

Pubblicato il 24 febbraio 2010 by redazione

Ex assessori, consiglieri uscenti e volti nuovi: sono i candidati delle liste del Partito democratico del Lazio per le prossime regionali. L’elenco, proposto dal segretario laziale Alessandro Mazzoli, e’ stato approvato dalla direzione regionale del partito che ha anche dato mandato al segretario di completare le liste, li’ dove necessario. Mazzoli ha affermato che le liste saranno consegnate venerdi’, un giorno prima cioe’ della scadenza dei termini. Per quanto riguarda Roma l’elenco, che si apre con Esterino Montino capolista, non e’ ancora ordinato cosi’ come sara’ nella lista definitiva. Riguardo invece alle altre province, ha spiegato sempre Mazzoli, i nomi saranno presentati in ordine alfabetico. Roma e provincia: Esterino Montino, Cristiana Alicata, Piero Ambrosi, Bruno Astorre, Augusto Battaglia, Maria Grazia Bracci, Carla Camandona, Grazia Caporale, Giovanni Carapella, Mirna Crotti, Franco Dalia, Alessio D’Amato, Tonino D’Annibale, Marzia De Cesare, Eleonora De Venuti, Mario Di Carlo, Marco Di Stefano, Veronica Dolfi, Daniele Fichera, Enzo Foschi, Simone Gargano,Enza Iannopollo, Carlo Lucherini, Claudio Mancini, Mario Mei, Salvatore Morgese, Fabrizio Panecaldo, Elena Pinci Soprani, Carlo Ponzo, Iris Rosatelli, Maria Pia Saccucci, Daniela Valentini, Gianfranco Zambelli, Elisabetta Canitano, Carla Baffari, Gabriella Federici, Massimiliano Bottaro, Livio Ricciardelli, Federica Piteca, Samantha Lavigne. Latina: Domenico Di Resta, Claudio Moscardelli, Sandro Bartolomeo, Silvia Aceto, Barbara Petroni.
Frosinone: Mauro Buschini, Francesco Scalia, Stefano Vitale, Alessandra Galasso, Ludovica Mazzella.
Rieti: Annamaria Massimo, Mario Perilli.
Viterbo: Angelo Cappelli, Enrico Panunzi, Giuseppe Parroncini.
Mazzoli ha affrontato nel corso del suo intervento, prima di presentare le liste, il tema delle deroghe, come prevede lo statuto del Pd riguardo ai candidati che intendono presentarsi per la terza volta. Astorre e D’Annibale, ha spiegato Mazzoli, non ricadono nell’applicazione del regolamento sulle deroghe perche’ non hanno completato due consiliature; non c’e’ bisogno di deroga per D’Amato, ha proseguito il segretario laziale, perche’ egli proviene da un’altra esperienza politica. La deroga e’ stata applicata invece a Parroncini e Lucherini, poiche’ il regolamento permette di candidare per la terza volta fino a un tetto del 10% dei candidati, e i due ricadono in questo conteggio.

Comments (0)

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , ,

FILTRANO I PRIMI NOMI DELLE LISTE PD PER LE REGIONALI DEL LAZIO

Pubblicato il 18 febbraio 2010 by redazione

Si avvicina il 27 febbraio, termine ultimo per la presentazione delle liste dei candidati alle elezioni regionali, e nella coalizione che sostiene Emma Bonino fervono preparativi e si svolgono riunioni per decidere quali candidati parteciperanno alla competizione elettorale. Tanti i ritorni, soprattutto tra gli uscenti, ma anche le novita’, al femminile la maggior parte, anche con cambi di casacca. A sostegno di Emma Bonino ci saranno la lista del Pd che comprendera’ 56 nomi, la Lista civica di Roberto Alagna, la lista Bonino-Pannella con 41 nomi per Roma (quelli delle province sono gia’ usciti nei giorni scorsi), Sel, Verdi, Socialisti e il listino, ovvero 14 nomi di candidati che entreranno col premio di maggioranza solo in caso di vittoria. Nella lista Pd dovrebbero trovare spazio gli uscenti della Regione come Esterino Montino, Daniela Valentini, Carlo Ponzo, Marco Di Stefano, Giovanni Carapella, Daniele Fichera, Mario Di Carlo, Bruno Astorre, Claudio Mancini, Giuseppe Parroncini, Carlo Lucherini, Tonino D’Annibale ma anche il consigliere capitolino Mario Mei. Potrebbe esserci qualche problema per Parroncini e Lucherini in quanto sarebbero al loro terzo mandato e da statuto non se ne possono fare piu’ di due, a meno di una deroga. Sorprese nell’Italia dei Valori: nei corridoi del partito di Di Pietro, dopo l’adesione dell’ex Sel Giulia Rodano, circola la voce che anche l’assessore regionale uscente Alessandra Tibaldi possa fare la stessa scelta. Tra i candidati c’e’ anche il rappresentante sindacale degli Ncc Giulio Aloisi, Roberta Lerici, una delle mamme di Rignano Flaminio. Nella Lista Bonino-Pannella, che potrebbe essere completata tra stasera e domani mattina, ci dovrebbero essere Massimiliano Iervolino della direzione dei Radicali italiani, Mina Welby, Michele De Lucia, Sergio Rovasio e Mirella Parachini. Roberto Alagna sta lavorando alla lista civica tra le cui fila troveranno posto esponenti del mondo dell’associazionismo, dello sport, giornalismo e del mondo medico. La capolista potrebbe essere Lidia Ravera, Roberto Alagna, Giuseppe Mariani, Giuseppe Celli, Massimo Pineschi, Luigi Canali e il rutelliano Alessandro Battisti. In casa Sinistra ecologia e Liberta’ sono sicuramente dentro gli uscenti regionali Luigi Nieri, Filiberto Zaratti, Enrico Luciani, la consigliera capitolina Gemma Azuni, Saverio Aversa del movimento glbt, ma anche il giovanissimo consigliere del II Municipio Luca Sappino (22 anni). Non ha ancora sciolto la riserva Giuliana Sgrena. Qualche problema sulla composizione del listino, che sara’ composto per meta’ da esponenti della societa’ civile e l’altra meta’ da politici rappresentanti di tutta la coalizione e delle varie anime del Pd, e che non dovranno fare campagna elettorale perche’ entreranno solo in caso di vittoria della Bonino. Si parla degli uscenti Luisa Laurelli e Augusto Battaglia che pero’ non sono ancora certi perche’ gia’ eletti alla precedente tornata nel listino. Tra i papabili anche l’assessore provinciale allo Sport Patrizia Prestipino e l’assessore regionale Luigina Di Liegro.

Comments (0)

Tags: , , , ,

PER IL LAZIO UNA TASK FORCE CONTRO GLI SPRECHI DEL PANE

Pubblicato il 19 gennaio 2010 by redazione

E’ nato nei giorni scorsi, presso l’assessorato all’Agricoltura della Regione Lazio, un gruppo di lavoro operativo contro gli sprechi di pane che ha dato pieno consenso al varo di un depliant informativo al consumatore sulle possibilita’ di riutilizzo dei prodotti dell’arte bianca, proposto dall’assessore Daniela Valentini. Che sul tema degli sprechi del pane ha promosso il confronto odierno tra grande distribuzione, panificatori artigiani associati alla Fippa (550 circa a Roma), Banco Alimentare e Comunita’ di Sant’Egidio. Il primo ‘Tavolo del pane’ tornera’ a riunirsi martedi’ 26 per la presentazione delle proposte operative.
‘Questa e’ la societa’ dello spreco – ha premesso l’assessore Valentini – con le famiglie che non sanno piu’ riutilizzare il pane in zuppe, bruschette, panzanella e polpette, e non hanno piu’ le galline in cortile. Per questo voglio promuovere un ricettario che consenta di riscoprire il valore duraturo di un prodotto che fa parte della nostra cultura e tradizione, in una regione dove abbiamo censito ben 23 tipi di pane tradizionali’.
Sugli sprechi dei prodotti da forno freschi, ha osservato Valentini, mentre i dettaglianti hanno una programmazione piu’ tarata sul venduto giornaliero, l’invenduto sembra piu’ evidente presso la Gdo’. Ed e’ in particolare alla distribuzione organizzata moderna che l’assessore regionale rivolge un appello per sostenere la Comunita’ di Sant’Egidio che ogni settimana distribuisce a barboni e indigenti 2500 pasti su strada, oltre alle attivita’ della mensa dei poveri. ‘E’ mio obiettivo raggiungere questo gesto simbolico della fornitura dei 2500 pasti la settimana – ha concluso l’assessore Valentini – che avvii qui a Roma un’azione collettiva di restringimento degli sprechi. Insieme all’opuscolo informativo rivolto ai consumatori, nella certezza che una famiglia che comincia a star attenta agli sprechi di pane poi stia piu’ attenta a tutti gli altri sprechi’

Comments (0)

Advertise Here

Le nostre immagini

Vedi tutte le immagini

Advertise Here

Sondaggio

TI PIACE LA STATUA DEDICATA A GIOVANNI PAOLO II IN PIAZZA DEI CINQUECENTO A ROMA?

View Results

Loading ... Loading ...

Previsioni Meteo

NEWSLETTER

CALENDARIO

agosto: 2017
L M M G V S D
« giu    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031