Tag Archive | "marco di stefano"

Tags: , ,

I NUOVI CONSIGLIERI REGIONALI. I FRATELLI-COLTELLI DI STEFANO E CASCIANI

Pubblicato il 13 aprile 2010 by redazione

Prosegue l’impegno assunto da Zerosei news di far conoscere ai lettori i risvolti noti e meno noti dei profili biografici dei nuovi eletti alla Pisana.Sul modello del grande scrittore ateniese Plutarco che nelle Vite Parallele analizzò in coppia le biografie dei potenti del suo tempo questa volta mettiamo a confronto le gesta di Gilberto Casciani, eletto consigliere nella Lista Polverini e di Marco Di Stefano, assessore uscente all’Istruzione, riconfermato alla Pisana con la lista del PD. I due hanno percorso un lungo tratto della loro carriera politica fianco a fianco sotto l’ala protettrice del grande capo dell’UDC romana Mario Baccini prima di una separazione traumatica che li ha portati a militare in due schieramenti opposti. I motivi di tale lacerazione, secondo gli amici, vanno ricercati nella legittima aspirazione di entrambi di spiccare il volo autonomamente affrancandosi dall’abbraccio di Baccini e di diventare consiglieri regionali. Un obiettivo raggiunto dopo percorsi politici che solamente con un eufemismo si potrebbero definire travagliati. La storia di Gilberto Casciani, romano, classe 1955, comincia da lontano. Orfano di padre a soli 8 anni, ultimo di otto fratelli, vive un’infanzia piena di difficoltà. Eletto nel 1987 Consigliere e poi Presidente della XVIII Circoscrizione grazie ai buoni uffici del potente assessore socialdemocratico Robinio Costi,  dal 1993 al ’98 è Presidente dell’IPAB Sacra Famiglia, dove si getta a capofitto tra i problemi dei minori, curando il delicato passaggio dell’Istituto da orfanatrofio a Casa Famiglia. Per realizzare ciò, Gilberto parte da una  convinzione: l’impegno civile prescinde dagli ideali e dagli schieramenti politici, ma è qualcosa che in modo trasversale raggiunge i suoi obiettivi proprio se attraversa gli steccati contrapposti. Forte di questa idea, nel 1995 coinvolge 37 Parlamentari provenienti da tutti gli schieramenti dell’Arco Parlamentare a salire sul palcoscenico del Festival di Sanremo, per interpretare in coro il brano Cosa Sarà, a sostegno del progetto di legge per il prolungamento dell’assistenza dei ragazzi in condizione di difficoltà. Memorabile l’esibizione dell’ex Ministro Enrico Ferri che si muoveva come una star consumata brandendo il microfono come Fiorello. La passione di Casciani per lo spettacolo lo porta successivamente a diventare il responsabile romano della cultura per il CCD e a organizzare una serie di manifestazioni di partito alle quali partecipano entusiasti nomi del calibro di Gegia, indimenticata interprete di “Occhio malocchio prezzemolo e finocchio” accanto a Lino Banfi, Adriana Russo, attrice di punta di pellicole come “Porca vacca e Giggi il Bullo con Alvaro Vitali e Jack La Cayenne, lo snodato fantasista e ballerino degli anni 70 famoso per essere in grado di mettere nella bocca una tazzina da caffè. La carriera di Marco Di Stefano, 46 anni,   dipendente del Ministero degli Interni, una corporatura massiccia che testimonia un passato nelle  Fiamme Oro, il Gruppo sportivo della Polizia di Stato, inizia nel 1993 come Consigliere del Municipio XVIII e prosegue per nove anni in Campidoglio dove viene eletto per due volte consigliere nelle file dell’UDC. Poi nel 2005 il grande salto… della quaglia: per conflitti insanabili con Baccini insieme all’allora amico Casciani abbandona l’UDC e si candida alla Regione con la lista Marrazzo. Il risultato è al di là di ogni previsione: 14.000 voti che lo confermano il primo degli eletti e lo proiettano alla testa dell’Assessorato regionale del Personale. Dopo due anni per evitare di essere spazzato via dal primo rimpasto di Marrazzo Di Stefano, sempre insieme a Casciani, fa un ulteriore salto e si accasa con l’ UDEUR di Mastella del quale diviene addirittura vice segretario nazionale. Dopo la caduta del Governo Prodi, in disaccordo con la linea dell’UDEUR, lascia provvidenzialmente il partito prima dei guai giudiziari della famiglia Mastella per proseguire la sua attività politica all’interno del centrosinistra aderendo al Partito Democratico e diventando il proconsole laziale della componente di Enrico Letta. Ciò non gli eviterà di essere investito dalla bufera correntizia del PD romano e di essere rimosso dall’assessorato. La sua assenza dalle stanze dei bottoni dura però pochi mesi: nel settembre 2009, poco prima dello scandalo che lo travolge, Marrazzo lo nomina assessore all’istruzione. Parallelamente Gilberto Casciani, entra in Campidoglio nel 2006 con tutti gli onori: è il Consigliere che ha raccolto il maggior numero di  preferenze. Con quale partito? L’UDC? No, l’UDEUR? Nemmeno. Casciani compie un triplo saltomortale approdando al PD. Si tratta però di un idillio di breve durata dal momento che dopo un passaggio lampo nell’UDEUR aderisce all’Italia dei Valori di Tonino Di Pietro. Un percorso politico lungo e complesso che potrebbe terminare con quest’ultima tappa ma che prosegue con un ulteriore incredibile cambio di schieramento che lo porta a diventare dapprima Presidente del Gruppo Consiliare Lista Civica Amore per Roma, federata con Italia Viva e siAmo Roma e poi a correre per la Pisana sostenuto dalle truppe del sindaco Alemanno. E alla Regione i due fratelli-coltelli dell’UDC si ritroveranno ancora una volta insieme anche se su sponde opposte ma siccome la politica è per molti l’ arte del possibile non è detto che nel corso della consiliatura non si assista ad una loro riappacificazione…

Comments (0)

Tags: , , , , , , , , , ,

POTREBBE ESSERE MONTINO IL CAPOGRUPPO DEL PD ALLA PISANA

Pubblicato il 06 aprile 2010 by redazione

Salgono le quotazioni di Esterino Montino come possibile capogruppo del Pd alla Regione Lazio. Dopo la sconfitta di Emma Bonino, il Partito democratico nella nuova legislatura potrebbe essere guidato dal vicepresidente uscente della giunta, esponente dell’area bersaniana del partito, che alle elezioni ha ottenuto 21.745 voti, piazzandosi al secondo posto dopo Bruno Astorre. Il piu’ votato del Pd, infatti, e’ stato l’attuale presidente del Consiglio regionale, franceschiniano doc, che in provincia di Roma e’ riuscito a staccare il capolista di oltre 600 voti, risultando il piu’ votato di tutto il centrosinistra con 22.365 preferenze. Un risultato che potrebbe portarlo a rivendicare la leadership del partito in Consiglio. Al momento, pero’, il favorito, secondo indiscrezioni, sarebbe Montino anche perche’ Astorre punterebbe alla vicepresidenza della Pisana, l’unico incarico di rilievo che spetta all’opposizione. Ma chi occupera’ gli scranni riservati al Pd e a quale corrente fanno riferimento i nuovi consiglieri? Nella nuova legislatura il partito con il 26,9 per cento dei voti alla Pisana avra’ diritto a 15 seggi (uno in meno rispetto a cinque anni fa, quando la lista Uniti nell’Ulivo si attesto’ al 27,04 per cento). Area democratica di Franceschini, oltre che da Astorre, sara’ rappresentata dall’assessore uscente al Personale ed ex presidente della Provincia di Frosinone Francesco Scalia e da Umberto Ponzo, Claudio Moscardelli, Carlo Lucherini, dall’ex popolare Mario Mei e da Giuseppe Parroncini. Due i dalemiani: l’assessore uscente al Turismo Claudio Mancini e Tonino D’Annibale mentre all’area di Enrico Letta fanno riferimento Marco Di Stefano e Franco Dalia. Tra i bersaniani, oltre a Montino, ci sono anche Mario Perilli, Mario Di Carlo ed Enzo Foschi, vicino al presidente della Provincia di Roma Nicola Zingaretti. Tra i banchi del Pd, invece, non ci sara’ nessuna donna. Alla Pisana ci saranno soltanto due consigliere del centrosinistra, entrambe dell’Italia dei Valori: Giulia Rodano, eletta a Roma e provincia, e Anna Maria Tedeschi, a Frosinone. Oltre a loro, ovviamente, la Bonino. Ma la leader Radicale avrebbe gia’ fatto capire di voler lasciare il posto.

Comments (0)

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

I CONSIGLIERI ELETTI NEL LAZIO

Pubblicato il 30 marzo 2010 by redazione

PARTITO DEMOCRATICO

Lucherini Carlo,

Dalia Francesco ,

Perrilli Mario,

Moscardelli Claudio,

Parroncini Giuseppe,

Scalia Francesco,

Esterino Montino,

Enzo Foschi,

Mario Mei,

Claudio Mancini,

D’annibale Tonino,

Marco Di Stefano,

Mario Di Carlo,

Augusto Battaglia,

Bruno Astorre,

IDV

Colagrossi Giovanni

Tedeschi Anna Maria,

Maruccio Vincenzo,

Giulia Rodano,

Claudio Bucci,

LISTA BONINO PANNELLA

Emma Bonino,

Rossodivita Giuseppe

SINISTRA ECOLOGIA E LIBERTA’

Luigi Nieri,

Zaratti Filiberto,

FEDERAZIONE DELLA SINISTRA
Margherita Hack,

LISTA CIVICA CITTADINI/E PER BONINO
Giuseppe Celli,

FEDERAZIONE DEI VERDI
Angelo Bonelli

PARTITO SOCIALISTA
Romanzi Luciano

IL POPOLO DELLE LIBERTA’

Di Giorgi Giovanni,

Gabbianelli Giancarlo,

Fazzone Claudio,

Galetto Stefano,

Fiorito Franco,

Abbruzzese Mario,

Cicchetti Antonio

Battistoni Francesco,

LISTA RENATA POLVERINI PRESIDENTE

Perazzolo Maurizio,

Sciscione Gianfranco,

Di stefano Enzo,

Olimpia Tarzia,

Luigi Abate,

Andrea Bernaudo,

Mario Brozzi,

Gilberto Casciani,

Nicola Illuzzi,

Pino Palmieri,

Francesco Saponaro,

Alessandro Vicari,

Rocco Pascucci,

Gianfranco Gatti,

Antonio Paris,

Giuseppe Melpignano,

Miele Angelo,

UDC
Pietro Sbardella,

Raffaele D’Ambrosio,

Forte Aldo,

LA DESTRA
Francesco Storace,
Buonasorte Roberto

LISTA COLLEGATA AL PRESIDENTE POLVERINI(listino)

POLVERINI RENATA,
MANDARELLI ALESSANDRA,
CETRONE GINA,
RAUTI ISABELLA,
CARLINO ROBERTO,
DE ROMANIS CARLO,
MIELE GIANCARLO,
PASQUALI FRANCESCO,
D’AGUANNO ANNALISA,
IRMICI PIER ERNESTO,
CARDUCCI ARTENISIO FRANCESCO,
NOBILI LIDIA,
CAPPELLARO VERONICA,
GIGLI RODOLFO,
COLOSIMO CHIARA,

*dati non ufficiali, fonte min.interno

Comments (0)

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

REGIONALI DEL LAZIO 2010, LISTA DEL PARTITO DEMOCRATICO

Pubblicato il 24 marzo 2010 by redazione

ROMA E PROVINCIA
Esterino Montino,
Bruno Astorre,
Daniela Valentini,
Giovanni Carapella,
Cristiana Alicata,
Piero Ambrosi,
Carla Baffari,
Augusto Battaglia,
Massimiliano Bottaro,
Maria Grazia Bracci,
Elisabetta Canitano,
Grazia Caporale,
Francesco Dalia detto Franco,
Alessio D’Amato,
Tonino D’Annibale,
Marzia De Cesare,
Eleonora De Venuti,
Mario Di Carlo,
Marco Di Stefano,
Veronica Dolfi,
Gabriella Federici,
Daniele Fichera
Enzo Foschi detto Enzo
Simone Gargano,
Samantha Lavigne,
Carlo Lucherini,
Claudio Mancini,
Mario Mei,
Salvatore Morgese,
Manuela Movizzo,
Katiuscia Panatta,
Fabrizio Panecaldo detto Panebianco,
Tiziana Parroni,
Federica Piteca  ,
Umberto Ponzo, detto Carlo ,
Livio Ricciardelli,
Iris Rosatelli,
Nicola Sabia,
Maria Pia Saccucci ,
Sara Santarcangelo,
Maria Antonietta Siino,

LATINA:
Domenico Di Resta,
Claudio Moscardelli,
Sandro Bartolomeo,
Silvia Aceto,
Barbara Petroni,

FROSINONE
Mauro Buschini ,
Francesco Scalia,
Stefano Vitale,
Alessandra Galasso,
Ludovica Mazzella,

RIETI
Annamaria Massimi,
Mario Perilli

VITERBO

Angelo Cappelli,
Enrico Panunzi,
Giuseppe Parroncini,

Comments (0)

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

VIA LIBERA DELLA DIREZIONE ALLE LISTE DEL PD PER LE REGIONALI

Pubblicato il 24 febbraio 2010 by redazione

Ex assessori, consiglieri uscenti e volti nuovi: sono i candidati delle liste del Partito democratico del Lazio per le prossime regionali. L’elenco, proposto dal segretario laziale Alessandro Mazzoli, e’ stato approvato dalla direzione regionale del partito che ha anche dato mandato al segretario di completare le liste, li’ dove necessario. Mazzoli ha affermato che le liste saranno consegnate venerdi’, un giorno prima cioe’ della scadenza dei termini. Per quanto riguarda Roma l’elenco, che si apre con Esterino Montino capolista, non e’ ancora ordinato cosi’ come sara’ nella lista definitiva. Riguardo invece alle altre province, ha spiegato sempre Mazzoli, i nomi saranno presentati in ordine alfabetico. Roma e provincia: Esterino Montino, Cristiana Alicata, Piero Ambrosi, Bruno Astorre, Augusto Battaglia, Maria Grazia Bracci, Carla Camandona, Grazia Caporale, Giovanni Carapella, Mirna Crotti, Franco Dalia, Alessio D’Amato, Tonino D’Annibale, Marzia De Cesare, Eleonora De Venuti, Mario Di Carlo, Marco Di Stefano, Veronica Dolfi, Daniele Fichera, Enzo Foschi, Simone Gargano,Enza Iannopollo, Carlo Lucherini, Claudio Mancini, Mario Mei, Salvatore Morgese, Fabrizio Panecaldo, Elena Pinci Soprani, Carlo Ponzo, Iris Rosatelli, Maria Pia Saccucci, Daniela Valentini, Gianfranco Zambelli, Elisabetta Canitano, Carla Baffari, Gabriella Federici, Massimiliano Bottaro, Livio Ricciardelli, Federica Piteca, Samantha Lavigne. Latina: Domenico Di Resta, Claudio Moscardelli, Sandro Bartolomeo, Silvia Aceto, Barbara Petroni.
Frosinone: Mauro Buschini, Francesco Scalia, Stefano Vitale, Alessandra Galasso, Ludovica Mazzella.
Rieti: Annamaria Massimo, Mario Perilli.
Viterbo: Angelo Cappelli, Enrico Panunzi, Giuseppe Parroncini.
Mazzoli ha affrontato nel corso del suo intervento, prima di presentare le liste, il tema delle deroghe, come prevede lo statuto del Pd riguardo ai candidati che intendono presentarsi per la terza volta. Astorre e D’Annibale, ha spiegato Mazzoli, non ricadono nell’applicazione del regolamento sulle deroghe perche’ non hanno completato due consiliature; non c’e’ bisogno di deroga per D’Amato, ha proseguito il segretario laziale, perche’ egli proviene da un’altra esperienza politica. La deroga e’ stata applicata invece a Parroncini e Lucherini, poiche’ il regolamento permette di candidare per la terza volta fino a un tetto del 10% dei candidati, e i due ricadono in questo conteggio.

Comments (0)

Tags: , , , , , , , , , , ,

LA GIUNTA MARRAZZO SI RICANDIDA IN BLOCCO

Pubblicato il 21 febbraio 2010 by redazione

Si ricandidano in blocco i membri della giunta regionale per le prossime
elezioni. Fatta eccezione per ora per l’assessore alla Tutela dei Consumatori
Anna Salome Coppotelli, tutti gli assessori parteciperanno o hanno intenzione di partecipare alla prossima tornata elettorale al fianco di Emma Bonino. Lo scandalo che ha coinvolto il presidente Piero Marrazzo per molti e’ ‘una vicenda personale, del tutto conclusa. Ora bisogna guardare avanti e portare a termine il lavoro svolto’. Oltre al vicepresidente della Regione Esterino Montino, che sara’ capolista per il Pd, si candideranno anche l’assessore ai Trasporti Franco Dalia, all’Istruzione Marco Di Stefano, alle Pmi Daniele Fichera, all’Agricoltura Daniela Valentini, alla Casa Mario Di Carlo, al Turismo Claudio Mancini e al Personale Francesco Scalia. Per l’assessore ai rifiuti Giuseppe Parroncini, che ha terminato la sua seconda legislatura, la direzione provinciale di Viterbo ha chiesto una deroga per poterlo ripresentare. Si allargano le fila dei candidati con l’Italia dei Valori: ad affiancare l’assessore ai Lavori Pubblici Vincenzo Maruccio, ci sara’ anche l’assessore alla Cultura Giulia Rodano che da pochi giorni ha lasciato le fila di Sinistra Ecologia e Liberta’. Correranno in Sel anche gli assessori al Bilancio
all’Ambiente e al Lavoro, Luigi Nieri, Filiberto Zaratti e Alessandra Tibaldi
che nei giorni scorsi aveva preso contatti con l’Idv. Mentre per l’assessore
alle Politiche Sociali Luigina Di Liegro, ex capolista della lista civica per Marrazzo, si parla del listino. Unica voce fuori dal coro quella della
Coppotelli (Psi): ‘Il mio partito ha deciso di non ricandidarmi, ho avuto molte
altre proposte ma per coerenza ho deciso di non accettare’. Anche se si
vocifera di un suo passaggio all’Idv.

Comments (0)

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , ,

FILTRANO I PRIMI NOMI DELLE LISTE PD PER LE REGIONALI DEL LAZIO

Pubblicato il 18 febbraio 2010 by redazione

Si avvicina il 27 febbraio, termine ultimo per la presentazione delle liste dei candidati alle elezioni regionali, e nella coalizione che sostiene Emma Bonino fervono preparativi e si svolgono riunioni per decidere quali candidati parteciperanno alla competizione elettorale. Tanti i ritorni, soprattutto tra gli uscenti, ma anche le novita’, al femminile la maggior parte, anche con cambi di casacca. A sostegno di Emma Bonino ci saranno la lista del Pd che comprendera’ 56 nomi, la Lista civica di Roberto Alagna, la lista Bonino-Pannella con 41 nomi per Roma (quelli delle province sono gia’ usciti nei giorni scorsi), Sel, Verdi, Socialisti e il listino, ovvero 14 nomi di candidati che entreranno col premio di maggioranza solo in caso di vittoria. Nella lista Pd dovrebbero trovare spazio gli uscenti della Regione come Esterino Montino, Daniela Valentini, Carlo Ponzo, Marco Di Stefano, Giovanni Carapella, Daniele Fichera, Mario Di Carlo, Bruno Astorre, Claudio Mancini, Giuseppe Parroncini, Carlo Lucherini, Tonino D’Annibale ma anche il consigliere capitolino Mario Mei. Potrebbe esserci qualche problema per Parroncini e Lucherini in quanto sarebbero al loro terzo mandato e da statuto non se ne possono fare piu’ di due, a meno di una deroga. Sorprese nell’Italia dei Valori: nei corridoi del partito di Di Pietro, dopo l’adesione dell’ex Sel Giulia Rodano, circola la voce che anche l’assessore regionale uscente Alessandra Tibaldi possa fare la stessa scelta. Tra i candidati c’e’ anche il rappresentante sindacale degli Ncc Giulio Aloisi, Roberta Lerici, una delle mamme di Rignano Flaminio. Nella Lista Bonino-Pannella, che potrebbe essere completata tra stasera e domani mattina, ci dovrebbero essere Massimiliano Iervolino della direzione dei Radicali italiani, Mina Welby, Michele De Lucia, Sergio Rovasio e Mirella Parachini. Roberto Alagna sta lavorando alla lista civica tra le cui fila troveranno posto esponenti del mondo dell’associazionismo, dello sport, giornalismo e del mondo medico. La capolista potrebbe essere Lidia Ravera, Roberto Alagna, Giuseppe Mariani, Giuseppe Celli, Massimo Pineschi, Luigi Canali e il rutelliano Alessandro Battisti. In casa Sinistra ecologia e Liberta’ sono sicuramente dentro gli uscenti regionali Luigi Nieri, Filiberto Zaratti, Enrico Luciani, la consigliera capitolina Gemma Azuni, Saverio Aversa del movimento glbt, ma anche il giovanissimo consigliere del II Municipio Luca Sappino (22 anni). Non ha ancora sciolto la riserva Giuliana Sgrena. Qualche problema sulla composizione del listino, che sara’ composto per meta’ da esponenti della societa’ civile e l’altra meta’ da politici rappresentanti di tutta la coalizione e delle varie anime del Pd, e che non dovranno fare campagna elettorale perche’ entreranno solo in caso di vittoria della Bonino. Si parla degli uscenti Luisa Laurelli e Augusto Battaglia che pero’ non sono ancora certi perche’ gia’ eletti alla precedente tornata nel listino. Tra i papabili anche l’assessore provinciale allo Sport Patrizia Prestipino e l’assessore regionale Luigina Di Liegro.

Comments (0)

Tags: , ,

DI STEFANO: IL PROGRAMMA DEL PD GARANTIRA’ I CATTOLICI

Pubblicato il 03 febbraio 2010 by redazione

‘Noi dobbiamo essere garanti soprattutto del mondo ecclesiastico, del mondo clericale e di alcuni settori del mondo cattolico come la formazione e la sanita’ e lo faremo all’interno del programma del centro sinistra’. Lo ha detto l’assessore all’Istruzione e esponente del Pd del Lazio, Marco Di Stefano, interpellato sul ruolo del suo partito nella competizione elettorale al fianco di Emma Bonino. A margine di un convegno sulla crisi organizzato alla Sapienza di Roma Di Stefano si e’ detto ‘convinto che la Bonino riuscira’ a recuperare il consenso di tanti elettori che da anni non votano, ma credo che noi dobbiamo dare tanta visibilita’ all’area moderata e cattolica del Pd per mantenere i consensi di questo mondo che, altrimenti, potrebbe sfuggirci. La partita ce la giochiamo tutta la’ – ha aggiunto -, sono molto ottimista e credo che anche all’interno del comitato elettorale della Bonino sia indispensabile una presenza dei cattolici del partito democratici’.

Comments (0)

Advertise Here

Le nostre immagini

Vedi tutte le immagini

Advertise Here

Sondaggio

TI PIACE LA STATUA DEDICATA A GIOVANNI PAOLO II IN PIAZZA DEI CINQUECENTO A ROMA?

View Results

Loading ... Loading ...

Previsioni Meteo

NEWSLETTER

CALENDARIO

agosto: 2017
L M M G V S D
« giu    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031