Tag Archive | "massimo inches"

Tags: , , ,

ROMA II MUNICIPIO, INCHES-CAPPIELLO: SOLIDARIETA’ ALLA SIGNORA SERAFINI

Pubblicato il 14 giugno 2011 by redazione

I consiglieri del II municipio Cappiello e Inches

Esprimiamo massima solidarietà alla Signora Serafini di viale Parioli, vigliaccamente minacciata di morte nella sua casa, insieme al suo avvocato, dopo avere coraggiosamente denunciato gli abusi sulla sua strada. Oggi le è stata recapitata una lettera, col falso mittente di Massimo Inches, con l’avvertimento che se non lascerà i Parioli arrostirà in casa insieme ai suoi cani. Ci domandiamo se è una coincidenza che l’aggressione arrivi proprio oggi, quando il secondo municipio ha approvato la proposta del gruppo La Destra di far monitorare tutte le ordinanze già emesse sugli abusi ai Parioli, ed alcuni ristoratori abbiano già iniziato a smontare parte dei loro abusi”Lo dichiarano con una nota Massimo Inches e Roberto Cappiello de La  Destra al II° municipio.

Comments (0)

Tags: ,

ROMA MUNICIPIO II, NUOVA ADESIONE A LA DESTRA

Pubblicato il 06 giugno 2011 by redazione

Da sinistra: Francesco Storace, Roberto Cappiello, Massimo Inches

“La battaglia di legalità avviata da Massimo Inches nel secondo municipio di Roma fa proseliti. Oggi ha aderito a La Destra un altro consigliere dello stesso municipio, il presidente della commissione Bilancio e Sicurezza, Roberto Cappiello, eletto nel Pdl. Da oggi, dunque, il gruppo de La Destra nel Secondo Municipio  raddoppia e la maggioranza di centrodestra dovrà finalmente avere più rispetto per la nostra forza politica. Ho ringraziato personalmente, presso la sede del partito, Massimo Inches e Roberto Cappiello, assicurando loro il nostro sostegno a tutti i livelli. Ci auguriamo che il centrodestra romano sappia ritrovare compattezza per le prossime comunali e se dovesse essere indicata la strada per le primarie per il sindaco, La Destra ci sarà. Se invece dovessero prevalere veti, abbiamo da oggi altre risorse umane, militanza e competenza in più per condurre una nuova, bella ed esaltante battaglia politica”. Così sulla sua pagina Facebook Francesco Storace, segretario nazionale La Destra

Comments (0)

Tags: ,

MUNICIPIO II, STORACE: “MOLTI DUBITANO QUALITÀ AMMINISTRATIVE DE ANGELIS”

Pubblicato il 20 maggio 2011 by redazione

“L’intervista della presidente De Angelis al Corriere della Sera è desolante. Anzichè ringraziare il nostro consigliere Massimo Inches per la battaglia di legalità che ha intrapreso, lo insulta. È un atteggiamento assolutamente sbagliato e infantile che spero venga rapidamente corretto. Tutti conoscono il valore morale di Inches. Molti cominciano a dubitare delle qualità amministrative della Presidente del Secondo municipio”. Lo comunica con una nota Francesco Storace Segretario Nazionale de La Destra.

Comments (0)

Tags: , , ,

POLIZIA MUNICIPALE, MASSIMO INCHES : “DEDICARE SCUOLA FORMAZIONE DI ROMA AL VIGILE MONTESI”

Pubblicato il 13 novembre 2010 by redazione

Il 1° Marzo 1980 non esitò a gettarsi nel Tevere, in uniforme e stivali, per salvare una donna, rischiando egli stessi di affogare, ingerendo l’acqua putrida. Morì il 24 Novembre 1981 per leptospirosi, dopo atroce agonia. “Chiedo che gli sia intestata la nostra scuola di formazione a Cinecittà, per far conoscere ai nuovi vigili urbani cosa vuol dire senso del dovere, altruismo, amore per Roma”.Lo dichiara in una nota il Consigliere del II municipio di Roma Massimo Inches (la destra)

Comments (0)

Tags: , , , ,

MORTE ROMENA, CONSIGLIERE II MUNICIPIO SCRIVE AL SINDACO ALEMANNO

Pubblicato il 21 ottobre 2010 by redazione

Apprendo dalla stampa che è Sua intenzione intitolare una piazza alla signora romena Maricica Hahaianu, deceduta a seguito della lite avuta col giovane italiano alla stazione metro Anagnina; l’assessore comunale alle scuole annuncia di volerle intitolare una prossima struttura.Vista la sensibilità dell’amministrazione comunale, intendo ritornare su una grave ingiustizia che ha colpito il vigile urbano Bruno Montesi, deceduto a seguito di un gesto di altruismo e coraggio, per salvare una vita umana, che da 30 anni aspetta un degno riconoscimento ufficiale.Era il 1° marzo 1980, una pattuglia di motociclisti della polizia municipale romana transitava alle 17,10 su Ponte Garibaldi, l’agente Bruno Montesi, classe 1949, vide una donna in acqua nel Tevere dibattersi tra i flutti per reggersi a galla; noncurante dei rischi, Montesi non esitò a gettarsi nelle acque putride del fiume, riuscendo con veloci bracciate ad afferrarla e portarla a riva, salvandole la vita.Dopo un po’ di tempo l’eroico vigile si ammalò di leptospirosi, dimagrendo in poco tempo 12 kili, ma, per portare lo stipendio alla famiglia, rientrò per un breve periodo in servizio, purtroppo la malattia ebbe il sopravvento, i medici gli asportano parte del fegato, ma le cure non servirono a salvargli la sua di vita ed il 24 Novembre 1981 morì, a soli 32 anni.Il Comune ha conferito la medaglia d’argento al valoroso dipendente, ma non ha fatto altro per dimostrare riconoscenza all’eroe Bruno Montesi, non gli ha intitolato nulla, per farlo ricordare per sempre come esempio di altruismo e di grande coraggio civico alle nuove leve, non gli è stata neanche riconosciuta la causa di servizio e nonostante le richieste dell’associazione dei vigili urbani, non è stato lasciato il posto di lavoro ad un altro suo familiare.Solamente l’ARVU rinnova delle edizioni alla sua memoria con rassegne d’arte di quadri, affinché il ricordo di questo gesto d’amore possa continuare a vivere per sempre; purtroppo dopo 30 anni solo i vigili pensionati o prossimi alla fine della carriera conoscono bene questa storia, mentre in una Città normale Bruno Montesi dovrebbe essere inserito in un Libro d’Oro dei Ricordi e tramandato e fatto conoscere a tutti i cittadini romani, per continuare ad amare questo nostro fratello sfortunato. A Roma abbiamo avuto nelle stazioni ferroviarie altre vittime di brutali aggressioni, quali la ragazza Vanessa Russo e la signora Giovanna Reggiani, ma, per loro, non c’è spazio neanche per intestare un giardinetto di un parco pubblico. Mi auguro che il nostro Sindaco metta riparo a queste “dimenticanze”

Massimo Inches Consigliere del II Municipio

Comments (0)

Tags: , , ,

II MUNICIPIO, RIPARTONO I LAVORI NEI PARCHI

Pubblicato il 12 ottobre 2010 by redazione

‘Entro l’inizio del 2011 speriamo di inaugurare il nuovo Parco Nemorense, ora riprenderanno i lavori. Mercoledi’ ripartiranno i lavori di riqualificazione a Villa Leopardi che dovrebbero finire entro Natale. Per quanto riguarda Villa Paganini stiamo lavorando ancora al progetto che penso sara’ pronto per l’inizio del nuovo anno’. Cosi’ l’assessore all’Ambiente di Roma Capitale Fabio De Lillo ha risposto alla lettera aperta inviatagli dal consigliere municipale e capogruppo de La Destra al II Municipio Massimo Inches in cui si chiedeva quali fossero gli interventi di riqualificazione dei parchi promessi a settembre dall’assessore capitolino. ‘Per Parco Nemorense – ha spiegato De Lillo – sono stati gia’ stanziati dall’amministrazione comunale 360mila euro per la potatura, l’eliminazione di alcune scritte, il rifacimento dei vialetti e della pista di pattinaggio, la realizzazione di un nuovo impianto di irrigazione. Per Villa Leopardi, invece, sono stati stanziati 450mila euro: anche qui verra’ fatto un nuovo impianto di irrigazione, si implementera’ l’area giochi e quella riservata ai cani con la realizzazione di una fontanella’. ‘Il progetto di Villa Paganini – ha concluso – costera’ intorno ai 150mila euro e prevedera’ il rifacimento del ponte, la riapertura del laghetto, ripavimentazione’.

Comments (0)

Tags: , , ,

ROMA PARIOLI, CARTELLONI LUMINOSI PRELEVANO CORRENTE DA COLONNINE ATAC

Pubblicato il 02 settembre 2010 by redazione

Il Consigliere del II Municipio Massimo Inches (la destra) non poteva crederci, arrivato su Piazza Ungheria, sollecitato da alcuni cittadini,ha trovato cartelloni luminosi alimentati con corrente prelevata (con cavi volanti) da colonnine ATAC. “Quanto ho constatato ha dell’incredibile, ci spiega Inches, per illuminare un cartellone pubblicitario posto tra Piazza Ungheria e Viale Parioli i furbetti di cartellopoli non hanno esitato ad aprire la centralina della cabina semaforica, riportante “ATAC”, per collegarsi  con un filo volante per prelevare l’energia elettrica, richiudendola con nastro adesivo posticcio”.Non soddisfatti, il cavo elettrico, dopo avere illuminato il primo cartellone, prosegue la corsa sul ramo di un albero ad alto fusto – tipo sagra paesana delle lumache – per proseguire fino ad alimentare un altro cartellone posto su Piazza Ungheria lato via G. Rossini 25. Il “prelievo” in questo caso non avviene nascosti tra le fratte o sotto i ponti, ma nel cuore del II municipio, il quartiere Parioli, al centro di una piazza dove passa chiunque, prosegue Massimo Inches. “Ho provveduto ad inviare le segnalazioni a tutte li Istituzioni interessate, alle forze dell’ordine, al Gabinetto del Sindaco, con la precisa richiesta di averne riscontro e la conferma dell’accertamento di fatti penalmente rilevabili.Se nella nostra Città siamo arrivati a questo punto, dove rampanti imprenditori si ritengono al di sopra delle leggi e dei regolamenti, dobbiamo tutti farci un esame di coscienza, rimboccarci le maniche ed applicare quella legalità che era stata promessa ai cittadini romani, che ha sicuramente tanto ha contribuito alla vittoria delle elezioni da parte del centro-destra”, conclude Inches.

Comments (0)

Tags: , , , , , ,

ROMA II MUNICIPIO, CASO MANCINI: INCHES SCRIVE AL PREFETTO

Pubblicato il 18 agosto 2010 by redazione

Mario mancini   Sara De Angelis   Massimo Inches

Mario mancini - Sara De Angelis - Massimo Inches

E’ guerra aperta contro gli sprechi nel II municipio di Roma. A guidare la battaglia è il Consigliere Massimo Inches (la destra) già noto alle cronache per le sue denunce contro l’illegalità e il degrado nel territorio municipale. Il “colpevole”, questa volta, è un amministratore dello stesso Municipio: Mario Mancini, Assessore alle attività produttive. Con un passato da “barista” (è proprietario di un bar nella zona di Viale Somalia). Mancini, a quanto si apprende dall’interrogazione presentata dallo stesso Inches, avrebbe organizzato un evento presso l’Auditorium Fondazione Musica, in favore delle botteghe storiche, con relativa premiazione.Il Consiglio  municipale  aveva però bocciato l’iniziativa, che era stata respinta anche dal direttore del Municipio.Mancini, senza nemmeno attendere l’assenso del  Presidente De Angelis ( scrive in una lettera che non tollererà mai più simili compartamenti autoreferenziali..), svolgeva ugualmente la manifestazione.Venivano consegnati ai cittadini, prosegue  il Consigliere Inches, riconoscimenti privi di qualsiasi valore istituzionale. L’evento, voluta a tutti i costi dall’Assessore, si è svolto nella sala Petrassi, ed è costato cinquantamila euro.Il punto è che il Municipio aveva stipulato una convenzione con la Fondazione Musica per Roma, rinnovata annualmente, che prevede la compensazione del canone per l’occupazione del suolo pubblico di circa 12.000 mq.  per  462.000,00 euro con servizi resi mediante la locazione di spazi per eventi e manifestazioni. La somma di cinquantamila euro  impegnata è stata pertanto accreditata alla Fondazione Musica per Roma. Si sarebbe quindi verificato un danno erariale, perché se non fosse stata locata la sala Petrassi il 12 Giugno 2010, l’art. 5 della Convezione precisa che “Nel caso in cui, alla data di scadenza della convenzione, si dovesse verificare una compensazione solo parziale tra i servizi resi ed il canone dovuto, la Fondazione Musica per Roma provvederà al pagamento della differenza dovuta presso l’Ufficio Commercio del Municipio II” .A causa del comportamento illegittimo dell’Assessore Mario Mancini, la locazione della sala Petrassi ha causato il mancato introito dell’importo di cinquantamila euro in danno del Municipio. Questo è quanto dichiara Massimo Inches,il quale  non ha perso tempo e ha scritto al Prefetto e al Segretario Generale del Comune di Roma, riservandosi la facoltà di denunciare il tutto alla Corte dei conti.

Comments (0)

Tags: , , , ,

ROMA, II MUNICIPIO: SGOMBERO LAMPO SVINCOLO TANGENZIALE EST

Pubblicato il 12 agosto 2010 by redazione

Uno sgombero lampo è stato effettuato oggi in II Municipio nella zona di vegetazione allo svincolo della Tangenziale Est, direzione Piazza Gondar, dove da tempo si era accampato un gruppo di romeni.Segnalato dal consigliere del II Municipio Massimo Inches, il problema era stato portato da Storace in Consiglio Comunale ” avevo dato immediatamente disposizione all’Ufficio Coordinamento Politiche della Sicurezza di attivare il Nucleo Informativo della Polizia Municipale per un sopralluogo urgente”. ”Durante il sopralluogo  – dichiara Giorgio Ciardi – delegato del Sindaco per la Sicurezza.Sono state identificate ed allontanate alcune persone di nazionalità rumena. La bonifica dell’area sarà effettuata tra qualche giorno dall’Ama e dal Decoro Urbano, al termine della procedura di derattizzazione della zona”.

Comments (0)

Tags: , , , , , , ,

ROMA, II MUNICIPIO: DEGRADO E ILLEGALITA’ VICINO TANGENZIALE EST

Pubblicato il 11 agosto 2010 by redazione

L’aveva segnalato per primo Massimo Inches, l’attivissimo consigliere del II municipio. Ora il problema approda in Consiglio Comunale. Nel quartiere Trieste, ad esempio, vicino a piazza Gondar, «grazie a segnalazioni della gente, sono andato a vedere fra la vegetazione confinante con l’autorimessa di via Mascagni – racconta Inches – nella parte finale dello svincolo fra la Tangenziale Est, direzione piazza Gondar-viale Somalia».  Il consigliere ha trovato un accampamento di otto romeni fra i 20 e i 40 anni: vivono d’accattonaggio fra avanzi di cibo e rifiuti in decomposizione, sporcizia, topi e anfratti diventati latrine. «Ricordo che il 14 luglio 2009, una donna ferma nella propria auto al vicino semaforo, è stata oggetto di un tentativo di aggressione e stupro, salvata grazie al passaggio di una volante della polizia: l’aggressore era un romeno che abitava proprio in questo insediamento abusivo». Si tratta di un’area che andrebbe sgomberata, ripulita e che poi dovrebbe essere tenuta maggiormente sotto controllo con più vigilanza.Il consigliere Inches ha mandato segnalazione al comando dei vigili urbani, al II Gruppo e alla commissione comunale Sicurezza. Ora Francesco Storace, consigliere de “La Destra” in Campidoglio, ha presentato  al sindaco Alemanno e agli assessori competenti un’interrogazione “per sapere se intendano intervenire urgentemente nel secondo municipio bonificando l’area di degrado e illegalità nella zona in questione, dove otto cittadini rumeni hanno stabilito i loro alloggi. Persone che per lo più sono dedite a vivere di espedienti, accattonaggio e furti e che vivono in condizioni igienico-sanitarie di assoluto decadimento”. Lo comunica lo stesso Storace: “La zona interessata all’insediamento risulta essere completamente invasa da immondizia, avanzi di cibo in decomposizione, vestiti dismessi,tutte condizioni che favoriscono la prolificazione di ratti.”Considerando che nel luglio del 2008 il Sindaco di Roma ha sottoscritto il Patto per Roma Sicura, d’intesa con il Prefetto di Roma, il Presidente della Regione Lazio e il Presidente della Provincia, alla base del quale vi è la necessità di garantire agli abitanti di Roma, il diritto alla sicurezza e alla qualità della vita con specifico riguardo ai fenomeni di degrado urbano, chiediamo al sindaco Alemanno di mantenere l’impegno sgomberando e bonificando l’insediamento abusivo ridando così la giusta tranquillità a tutti i residenti”, conclude Storace.

Comments (0)

Advertise Here

Le nostre immagini

Vedi tutte le immagini

Advertise Here

Sondaggio

TI PIACE LA STATUA DEDICATA A GIOVANNI PAOLO II IN PIAZZA DEI CINQUECENTO A ROMA?

View Results

Loading ... Loading ...

Previsioni Meteo

NEWSLETTER

CALENDARIO

agosto: 2017
L M M G V S D
« giu    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031